5 domande sui farmaci generici

  • Daniel Chandler
  • 0
  • 2922
  • 416

Sebbene risponderemo a più domande sui farmaci generici in tutto l'articolo, dovremmo inizia sapendo cosa sono esattamente.

La definizione di un farmaco generico è:qualsiasi medicinale che abbia la stessa composizione qualitativa o quantitativa nei principi attivi, e la stessa forma farmaceutica di un medicinale originale o di riferimento ".

Parliamo di farmaci generici

Nell'etichettatura dei farmaci generici dovresti mettere l'acronimo EFG. Mezzi: equivalente farmaceutico generico; questo ci consente di distinguerli.

Nonostante sia stato prescritto dalla legge invece dei farmaci di marca in Brasile dal 1999, i farmaci generici sono ancora circondati da molte polemiche, e alcuni miti che spiegheremo più avanti.

I farmaci generici sono stati introdotti in Brasile nel 1999. L'obiettivo è risparmiare sui costi mantenendo efficienza e affidabilità. sicurezza di medicinali di marca.

Ecco 5 domande frequenti sui farmaci generici..

  • Qual è la differenza tra un medicinale generico e un medicinale di marca?
  • La qualità dei medicinali generici è la stessa dei medicinali di marca.?
  • I farmaci generici sono davvero più economici?
  • Quali sono i vantaggi rispetto ai medicinali di riferimento?
  • È vero che i farmaci generici contengono fino al 20% di sostanza attiva in meno?

1. Qual è la differenza tra un medicinale generico e un medicinale di marca?

La differenza principale che possiamo trovare è l'aspetto di questi medicinali rispetto ai marchi più noti. Tuttavia, questo non implica che il potenziale dei medicinali generici vari, come si crede comunemente.

Un'altra differenza che possiamo trovare è il nome del medicinale.. Il generico sarà nominato secondo il principio attivo che contiene.. Un esempio di questo si trova nel paracetamolo.

Nelle farmacie, possiamo trovare un medicinale chiamato paracetamolo. Questo corrisponde al farmaco generico. Oppure possiamo trovare, ad esempio, Gelocatil, che è il nome commerciale di un medicinale contenente paracetamolo come ingrediente attivo.

Tuttavia, il i farmaci generici non possono essere commercializzati fino alla scadenza del brevetto per il farmaco originale.

Inoltre, deve essere autorizzato dal Ministero della Salute.

2. La qualità dei medicinali generici è la stessa dei medicinali di marca.?

sì, la qualità è la stessa. Le differenze principali sono quelle che abbiamo visto e non hanno nulla a che fare con l'efficacia del farmaco..

Che la qualità sia la stessa è garantita da allora Sia i farmaci generici che quelli di marca sono soggetti agli stessi processi di controllo.. Inoltre, entrambi devono essere autorizzati dalla National Health Surveillance Agency (ANVISA) e possono anche essere autorizzati dalla Brazilian Medicines Agency (EBM)..

Potresti essere interessato: Test di sensibilità: quando viene utilizzato e con quali medicinali

3. I farmaci generici sono davvero più economici?

Il Ministero della salute è l'autorità competente a stabilire il prezzo massimo per questi medicinali. Lo garantisce il prezzo è notevolmente inferiore al riferimento originale.

Pertanto, possiamo tranquillamente affermarlo i generici sono più economici di droghe di marca. Questo perché non richiedono il rimborso dei costi di ricerca. Ma come già sappiamo, anche se sono più economici, ciò non significa che siano di qualità inferiore, poiché questo è lo stesso in entrambi.

4. Quali sono i vantaggi rispetto ai medicinali di riferimento?

Sulla base della domanda precedente, possiamo dire che il principale vantaggio di questi farmaci è l'economia del prezzo finale di vendita al pubblico. Questo risparmio può arrivare fino al 60% rispetto al prezzo del farmaco originale..

Questa differenza di prezzo a causa del fatto che i generici non incidono sugli investimenti per ogni azienda farmaceutica scoprire un nuovo farmaco.

Scopri anche: Metodo naturale per abbassare la pressione sanguigna in cinque minuti senza farmaci

5. È vero che i farmaci generici contengono fino al 20% in meno di sostanza attiva?

No non è vero. Non esiste una variabilità del 20% nell'efficacia dei farmaci. o il contenuto effettivo del principio attivo. È vero che potrebbe esserci una variazione del 20% nell'assorbimento.

Tuttavia, questa variazione si verifica con qualsiasi farmaco, generico o meno. Questo perché quando si effettuano studi di biodisponibilità si presume sempre che vari del 20%. Ciò corrisponde alla variabilità farmacocinetica individuale di ogni dato farmaco..

Ciò significa che mentre la quantità totale di principio attivo è esattamente la stessa, la assorbimento può variare. E questo è esattamente ciò che viene preso in considerazione in tutti gli studi prima della commercializzazione dei farmaci generici..

Rimedi per alleviare i sintomi della faringite



Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Una rivista sulle buone abitudini e la salute.
Impara come sviluppare buone abitudini e rinunciare a cattive. Scopri come prenderti cura della tua salute e diventare felice.