Come dovrebbe essere la dieta di una persona che soffre di malaria?

  • Henry Lester
  • 0
  • 4043
  • 99

Anche la malaria nota come febbre gialla, è una malattia pericolosa per la vita causata da un parassita che viene trasmesso dalle zanzare.. La malattia è diffusa in Africa, Sud America e Asia e meno comune in Nord America ed Europa..

La maggior parte dei casi di malaria segnalati in Europa proviene da persone coinvolte nel traffico internazionale regolare. Se a qualcuno viene diagnosticata la malaria, il medico può consigliarle di mangiare determinati alimenti per favorire il recupero.

Principali sintomi della malaria

Tra i principali sintomi della malaria, specialmente nella fase più acuta della malattia, vi sono vomito, diarrea abbondante, febbre alta e frequente sudorazione..

Tutto questo può causare una grave perdita di fluidi corporei, che porterà a disidratazione significativa. Inoltre, la malaria provoca perdita di appetito, che può aggravare la situazione mangiando meno cibo..

Detto questo, una dieta a base liquida può aiutare a mantenere il corpo adeguatamente idratato durante la malattia. Inoltre, questo tipo di dieta sostituirà tutti gli elettroliti persi a causa di diarrea, vomito o sudorazione..

Alcuni buoni alimenti su cui basare la dieta sono tè, gelatina, caffè, succhi di frutta e brodi. Questo tipo di cibo sarà anche più facile da mangiare per il paziente che non ha appetito..

Dovresti leggere: Il numero di Zikavirus infetto in Colombia può raggiungere 600.000

Dieta equilibrata ricca di ferro

Dopo essere stato dimesso dall'ospedale, è meglio regolare la dieta una dieta equilibrata, prestando particolare attenzione a una buona scorta di ferro. Sarà importante mangiare piccole quantità spesso anziché grandi assunzioni di cibo..

Questo aiuterà il nostro corpo indebolito, dopo aver recentemente superato la malattia, a digerire il cibo e gestire correttamente i pasti. Questo momento, sarà importante evitare cibi fritti, tè, caffè e alcool. In questo modo possiamo evitare di ricadere in problemi gastrointestinali causati dalla malaria..

D'altra parte, l'importanza del ferro nella dieta è dovuta al fatto che durante la malattia, i parassiti entrano nel flusso sanguigno e distruggono i globuli rossi. Queste cellule sono dedicate al trasporto di ossigeno in tutte le parti del nostro corpo..

Per questo motivo, la malaria prolungata può causare anemia e l'ingestione di elevate quantità di ferro può aiutare a ricostituire i globuli rossi persi. Ad esempio, alcuni buoni cibi sono carni rosse, fagiolini e spinaci.

Leggi anche: disintossicare il corpo in una settimana a base di succo e brodo

L'importanza di altri nutrienti

Oltre a includere cibi ricchi di ferro nella nostra dieta, una volta terminata la crisi febbrile, anche dovremo garantire un buon supplemento di proteine. In questo modo possiamo evitare ulteriori sprechi muscolari, inclusi latte, uova, verdure o soia nella nostra dieta..

Dovremo anche assicurare una quantità richiesta di carboidrati complessi, in modo che il paziente abbia riserve di energia adeguate e sufficienti. Questo è importante perché durante le fasi più gravi della malattia il paziente avrà perso grandi riserve di energia..

D'altra parte, la dieta dovrebbe includere grassi di buona qualità nella giusta quantità. Questi possono essere ottenuti da alimenti come olio extra vergine di oliva o noci.

Infine, il paziente appena recuperato dovrebbe consumare buone quantità di vitamine e minerali, per recuperare tutti gli elettroliti persi durante la malattia. Per questo, i prodotti più consigliati sono frutta, verdura e verdura..

Ulteriori suggerimenti sulla malaria

  • Quando esci di notte, è meglio indossare camicie a maniche lunghe e pantaloni lunghi.
  • Impregnare il corpo con un buon repellente sarà una buona misura per impedire l'avvicinamento delle zanzare.
  • Edifici sullo schermo ben tenuti su porte e finestre sarà meno accessibile a questi insetti. Di notte è meglio tenere tutte le porte e le finestre chiuse.
  • il uso di reti da letto impedirà alle zanzare di morderci di notte.
  • Fare sport e sudare fanno sentire le zanzare una maggiore attrazione. Ecco perché l'igiene personale sarà di vitale importanza, essere una vittima meno probabile.
Olio di citronella: un buon repellente per zanzare, pidocchi e pulci



Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Una rivista sulle buone abitudini e la salute.
Impara come sviluppare buone abitudini e rinunciare a cattive. Scopri come prenderti cura della tua salute e diventare felice.