Come trattare la tiroide in modo naturale?

  • David Snow
  • 0
  • 1065
  • 217

Nonostante sia così piccola, la ghiandola tiroidea regola il metabolismo, che è una delle funzioni più importanti per il corpo. Ad esempio, se la tiroide è scarsamente attiva, la nostra frequenza cardiaca e il livello di energia diminuiscono e la quantità di calorie bruciate in un esercizio o in qualsiasi altra attività sarà scarsa. Queste sono gravi conseguenze associate a una serie di altri problemi, quindi rimanete sintonizzati su come trattare la tiroide naturalmente qui nel nostro articolo.!

Maggiori informazioni sui problemi e su come trattare la tiroide

I problemi alla tiroide sono più comuni nelle donne che negli uomini, soprattutto dopo i 60 anni. Ma attenzione, poiché vengono segnalati sempre più casi di donne di 30 anni con ipotiroidismo, che è il tipo più comune (quando la tiroide è scarsamente attiva).

È richiesto uno studio di storia familiare. In tutto il mondo, la causa di questo problema alla tiroide ha a che fare con la carenza di iodio..

Alcuni dei sintomi dell'ipotirooidismo sono:

  • fatica.
  • Aumento di peso senza spiegazione.
  • Faccia gonfia o pallida.
  • Dolori muscolari.
  • Voce rauca.
  • Pelle secca.
  • Colesterolo alto.
  • Periodi mestruali con forte sanguinamento.
  • Problemi articolari.

Nei casi in cui il paziente ha ipertiroidismo, cioè quando i suoi tiroidi lavorano più duramente del normale, vengono prodotti più ormoni T3 e T4 e questo accelera vari processi nel corpo..

Sintomi dell'ipertiroidismo

  • Cambiamenti dell'appetito.
  • Sentirsi male.
  • nervosismo.
  • palpitazioni.
  • irritabilità.
  • sudorazione.
  • diarrea.
  • Perdita di capelli.
  • Problemi di fertilità.
  • Difficoltà a dormire.

Scopri: 7 disturbi associati alle malattie della tiroide

Nutrienti e alimenti che aiutano a curare la tiroide

selenio

Attiva gli ormoni tiroidei in modo da poter svolgere le loro attività. Una buona opzione per aumentare la quantità di selenio nel corpo è quella di consumare noci brasiliane (un po 'al giorno, cinque volte a settimana). Altre fonti di questo nutriente sono visceri (fegato, ad esempio) e crostacei. Fai attenzione perché l'eccesso di selenio può anche causare problemi alla tiroide.

iodio

Svolge un ruolo chiave nella produzione di ormoni tiroidei. Si consiglia di consumare non più di 150 mg al giorno (ricordando che 1 ml ha 1000 mg). Se consumiamo questo eccesso di nutrienti, possiamo peggiorare gli squilibri. Le alghe e il sale iodato sono alcune delle principali fonti di questo elemento..

zinco

Gli studi dell'Università del Massachusetts hanno indicato che le donne hanno problemi alla tiroide perché mancano dei corretti livelli di zinco. La dose suggerita al giorno è di 10 mg. Questo nutriente aiuta i recettori della ghiandola a livello cellulare e rafforza l'azione del DNA..

Calcio e Vitamina D

Uno degli effetti dei problemi alla tiroide è l'indebolimento delle ossa. Ecco perché si consiglia di consumare più calcio (non presente solo nei latticini, ma presente anche nelle verdure a foglia verde come bietole o spinaci) e vitamina D.

Soia fermentata

Tempeh e miso possono essere soppressori degli ormoni tiroidei. La soia (se possibile organica) può essere più efficace di qualsiasi medicinale per la tiroide. È importante sapere che questo alimento contiene acido fitico e altri componenti che possono compromettere l'assorbimento dei nutrienti nel corpo., pertanto, è necessario consumare con cura la soia.

Verdure Crocifere

È meglio consumarli crudi. Le opzioni sono: cavoletti di Bruxelles, cavolfiore e broccoli. Questi alimenti biogenici bloccano l'assorbimento e usano lo iodio, diminuendo la funzione tiroidea..

Come trattare la tiroide in modo naturale?

Innanzitutto, è bene consultare un medico e richiedere un esame del sangue completo. Alcune persone potrebbero non voler assumere un trattamento farmacologico, ma potrebbero cercare un omeopata o un naturopata per offrire rimedi basati sulle tradizioni ancestrali, ad esempio. tuttavia, È sempre consigliabile sottoporsi a un esame del sangue per determinare i livelli di TSH, T3 e T4.. Raccomandiamo di aumentare il consumo di alcuni alimenti:

  • Grazie al suo alto contenuto di iodio: alghe (filo, kombu, nori).
  • Per aumentare la quantità di vitamina A: carote e uova.
  • Per l'alto contenuto di zinco: tonno, spinaci, noci, manzo e pollo.

Ci vuole a sua volta, evitare alcuni cibi in caso di ipertiroidismo, come ad esempio:

  • zuccheri.
  • Alimenti Trasformati.
  • Grassi saturi.
  • Farine Raffinate.
  • pesche.
  • pera.
  • broccoli.
  • zucca.

Altrimenti, in caso di ipotiroidismo, aumentare il consumo di frutta e verdura elencati qui..

Alcune infusioni possono aiutare ad aumentare i livelli di tiroxina.. Ad esempio, puoi consumare tè di foglie di noce nera (con una buona quantità di iodio, che stimola la tiroide) o un'infusione di alghe, come il kombu o il muschio irlandese (che regolano il tasso metabolico, stimolano la produzione di ormoni tiroidei. e migliorare il flusso sanguigno).

È anche una buona idea esercitarsi in un esercizio per migliorare lo stato del sangue e ottenere nutrienti freschi attraverso il corpo mentre si sbarazza delle tossine. Correre e andare in bicicletta possono essere opzioni eccellenti. L'idea è di fare esercizi aerobici e cardiovascolari; scegli quelli che ti piacciono di più.

Praticare qualche terapia di rilassamento come yoga, meditazione o tai chi, È ottimo per regolare la funzione tiroidea, soprattutto se il problema è causato da traumi, depressione o notizie molto brutte. Questo a sua volta fornirà benefici per la tua vita quotidiana, non solo per questa ghiandola..

Fisiologia tiroidea



Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Una rivista sulle buone abitudini e la salute.
Impara come sviluppare buone abitudini e rinunciare a cattive. Scopri come prenderti cura della tua salute e diventare felice.