Come proteggere le orecchie dalle attività estive?

  • Peter Douglas
  • 0
  • 3812
  • 926

L'estate è un momento di divertimento e riposo, ma difficilmente i luoghi che visiteremo o gli eventi a cui parteciperemo resteranno in silenzio.. Spettacoli, bar, club e alcuni parchi di divertimento saranno gli ambienti in cui sicuramente il volume del suono verrà notato.. Ed è che le attività estive sono di solito a tutto volume. Tuttavia, sappiamo come proteggere le nostre orecchie??

Ci esponiamo a volumi nocivi e ad altre forme di inquinamento acustico che possono influire sulla salute dell'udito..

Tuttavia, il problema risiede non solo nel rumore o nel volume, ma anche in mare, in piscina o in qualsiasi altro ambiente acquatico. Questo perché quando ci immergiamo in acqua senza cure o protezioni adeguate, potremmo soffrire di infezioni come l'otite..

Fissare limiti di volume alle attività estive

Ci sono riferimenti su quale quantità di decibel è consigliabile a cui possiamo esporci, secondo ogni periodo di tempo. Ad esempio, quando si sente un rumore di 90 dB, simile a quello di un decespugliatore, la cosa corretta è che non deve essere esposto per più di 2 ore.

E il suono di un auricolare mp3? Essere a tutto volume, Idealmente, non superare i 4 minuti. Pertanto, quando si ascolta la musica, è consigliabile moderare il volume. Questo suono è pari a 105 decibel. Nei locali notturni e nei bar, la frequenza può superare 110 decibel.

Preoccupato per le tue orecchie? Quindi leggi anche: 5 consigli per rimuovere il cerume

Il problema dell'acufene

L'acufene è un fenomeno uditivo caratterizzato dalla presenza di uno strano ronzio. Inoltre, il nostro corpo genera molti rumori: la nostra pancia russante, i gas intestinali, i fischi del naso, le ossa si spezzano, ecc.. Con le attività estive, tutti questi suoni si intensificano.

Nel momento in cui sentiamo tutti questi rumori non sentiamo dolore, tuttavia l'acufene è un chiaro sintomo che le nostre orecchie sono inclini a lesioni. Il motivo è l'eccessiva esposizione a suoni forti.. Prima che questi sintomi siano presenti dovremmo essere vigili.

Ovviamente, la peggiore conseguenza di qualsiasi malattia o danno all'udito è la possibilità di essere totalmente o parzialmente sordi. Può provenire da un orecchio o anche da entrambi. tuttavia, ci sono misure preventive che possiamo prendere?.

Stare lontano dal rumore per proteggere le orecchie nelle attività estive

Se il problema sono i suoni in forte espansione, è meglio allontanarsi da loro o esporci in modo controllato.

Un buon modo per iniziare è prendere una distanza ragionevole dalle fonti sonore. Ad esempio, gli altoparlanti. Questo consiglio è utile per la quantità di spettacoli programmati durante l'estate..

allo stesso modo, nelle feste e nei locali notturni, dovremmo allontanarci dalle fonti di diffusione musicale. Più è vicino, maggiore è il danno. D'altra parte, in alcuni concerti vengono offerte le cuffie. Si consiglia di usarli in queste circostanze..

Non sarà una cattiva idea abbassa la musica quando usiamo le cuffie mentre facciamo altre attività estive.

Utilizzando i tappi per le orecchie

Se non riusciamo a sfuggire al rumore, l'opzione migliore è bloccarlo. I tappi sono economici, usa e getta e ci permettono di ascoltare tutto ciò che accade intorno a noi in un volume considerevole.

Questa è una caratteristica ampiamente utilizzata dalle bande musicali durante le loro prove. Il tuo ruolo consiste unicamente nel proteggere le orecchie dalla frequenza scioperi della batteria e amplificatori elettrici.

Questi piccoli pezzi di materiale imbottito possono aiuta a prevenire un altro dei più comuni disturbi dell'udito estivo: l'otite.

I tappi per le orecchie non devono essere inseriti bruscamente nelle orecchie o posizionati in profondità poiché esiste il rischio di danni ai timpani..

Assicurati di leggere anche: 8 rimedi naturali per alleviare l'otite o l'infiammazione dell'orecchio

Otite e la piscina

Questo problema è noto come otite del nuotatore. È l'infezione all'orecchio causata dal contatto diretto con microrganismi esterni.. Questa condizione è comune sia in piscina che in spiaggia.. I suoi primi sintomi sono:

  • infiammazione.
  • Mal d'orecchi (moderato o grave).
  • Sensazione di avere un canale uditivo bloccato.
  • Secrezione purulenta. Man mano che la condizione peggiora, si verificano secrezioni che possono avere un colore verde, giallo o marrone..

La persona interessata può avere gonfiore alla gola e gangli vicini. Sebbene non sia una grave condizione clinica, È scomodo e può durare alcune settimane.

Come prevenire l'otite del nuotatore?

Forse la misura più efficace per prevenire l'otite del nuotatore è l'uso di tappi per le orecchie durante l'immersione. anche È importante pulire le orecchie con acqua pulita e sapone dopo aver lasciato la piscina e soprattutto: asciugarle bene.

Un altro aspetto fondamentale è la durata del nostro bagno. La propensione a contrarre qualsiasi tipo di infezione dell'acqua aumenta se trascorriamo lunghe ore in acqua. Pertanto, è consigliabile fare bagni sporadici e di breve durata..

È molto utile asciugare bene ogni orecchio ed evitare di attaccare le dita bagnate con acqua della piscina. Queste sono altre precauzioni che ci consentiranno di evitare questa fastidiosa infiammazione infettiva.. Se vogliamo goderci le attività estive, dobbiamo sapere come prenderci cura di noi stessi..

E non dimenticare che eventuali problemi relativi all'orecchio devono essere consultati con il medico, poiché solo il medico può consigliare il trattamento da seguire..

Suggerimenti per una corretta pulizia delle orecchie



Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Una rivista sulle buone abitudini e la salute.
Impara come sviluppare buone abitudini e rinunciare a cattive. Scopri come prenderti cura della tua salute e diventare felice.