Antibiotici per infezioni del tratto urinario

  • Robert Patterson
  • 0
  • 3595
  • 965

Le infezioni del tratto urinario sono un problema relativamente comune, più comunemente presente nelle donne., a causa della sua configurazione urogenitale. Si stima che almeno una donna su cinque sperimenterà una qualche forma di infezione urinaria per tutta la vita..

Le infezioni del tratto urinario si verificano in qualsiasi parte del sistema urinario. Cioè, possono accadere nella vescica, nei reni, negli ureteri o nell'uretra. tuttavia, Si stima che l'80% dei casi siano infezioni del tratto urinario basse, cioè nella vescica e nell'uretra.

La forma più comune di infezione del tratto urinario è la cistite nelle donne e la prostatite negli uomini.. Negli anziani, l'incidenza della malattia è simile in entrambi i sessi. Fattori stagionali o geografici non sembrano avere alcuna influenza in questi casi..

Infezioni urinarie

In sintesi, gli agenti responsabili delle infezioni urinarie sono batteri.. Tra il 70 e il 90% dei casi è dovuto all'azione dei batteri. Escherichia coli. Meno frequentemente ci sono batteri come Proteus mirabilis, Staphylococcus coagulasa, Klebsiella pneumoniae Enterococcus faecalis. 

Inoltre, ci sono persone che hanno maggiori probabilità di sviluppare infezioni alla vescica.. Soprattutto quelli che soffrono di diabete, immunosoppressione o sono in età avanzata. Esiste anche un rischio maggiore di infezione in coloro che hanno una vescica neurogena, usano un tubo urinario o un catetere o hanno uno svuotamento incompleto della vescica..

Le più comuni infezioni del tratto urinario negli uomini sono prostatite, uretrite, epididimite e orchite.. Nelle donne, cistite, ricorrente o no, e batteriuria asintomatica (specialmente in gravidanza e / o sindrome da svuotamento).

Leggi anche: 8 rimedi naturali per il trattamento della cistite

L'uso di antibiotici

Gli antibiotici sono comunemente usati come trattamento di prima linea. per combattere le infezioni urinarie. I più utilizzati sono quelli che appartengono a uno dei seguenti gruppi:

  • I chinoloni. Sono usati per trattare le infezioni del tratto urinario basso. Di solito vengono somministrati prima per via endovenosa e poi per via orale, poiché hanno un buon assorbimento digestivo. Inoltre, sono utilizzabili nelle donne in gravidanza dopo il terzo trimestre di gravidanza..
  • aminoglicosidi. Sono antibiotici battericidi, usati principalmente quando la causa dell'infezione è bacilli gram-negativi. Inoltre, vengono utilizzati per brevi intervalli, poiché hanno effetti tossici..
  • cefalosporine. L'uso di cefalosporine di prima generazione non è raccomandato, solo cefalosporine di seconda generazione per infezioni lievi e terze cefalosporine per infezioni più gravi..
  • Inibitori delle aminopenicilline / betalattamasi. Particolarmente indicato per le infezioni lievi e le donne in gravidanza in quanto non influenzano il feto. Molti batteri sono resistenti a questi antibiotici..
  • Trimetoprim / sulfametossazolo. Viene usato solo se il batterio che causa l'infezione è stato identificato in modo specifico ed è stato riscontrato che è sensibile a questo medicinale. Altrimenti, non è consigliato.
  • nitrofurantoina. Viene principalmente utilizzato per prevenire la ricorrenza dell'infezione, tuttavia non è indicato per le donne nel primo trimestre di gravidanza..
  • fosfomycin trometamolo. È efficace contro i batteri gram-positivi e gram-negativi. Inoltre, ha una singola dose ed è uno dei gruppi antibiotici più utilizzati ed efficaci..

Potresti anche essere interessato a leggere: Antibiotici ad ampio spettro: funzioni e resistenza

Dati importanti sugli antibiotici per le infezioni del tratto urinario

Il trattamento antibiotico è indicato dai medici considerando quale agente specifico provoca infezioni del tratto urinario.. Tuttavia, considerando che la maggior parte dei casi proviene dal Escherichia coli, indicato per iniziare il trattamento per questo batterio ottenendo risultati di laboratorio.

Gli antibiotici, come la maggior parte dei medicinali, hanno effetti collaterali.. Alcuni di essi sono immediati e quindi compaiono poco dopo l'ingestione. Inoltre, spesso includono febbre, nausea, diarrea, vomito, mal di testa, eruzione cutanea, problemi ai tendini e danni ai nervi..

Altri effetti collaterali possono comparire a medio-lungo termine. Ciò è dovuto principalmente al fatto che La maggior parte degli antibiotici colpisce la flora vaginale e intestinale e aumentare la predisposizione alla proliferazione batterica o micotica nel tratto ginecologico e digestivo.

Il problema più grande è che i batteri diventano relativamente facilmente resistenti al trattamento antibiotico..

Gli scienziati sperano che nei prossimi anni i batteri sviluppino resistenza agli antibiotici come norfloxacina, ciprofloxacina, amoxicillina, ampicillina e altri. Al momento, solo la fosfomicina-trometamolo sembra essere sufficientemente efficiente.

Rimedi domestici per trattare le infezioni urinarie



Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Una rivista sulle buone abitudini e la salute.
Impara come sviluppare buone abitudini e rinunciare a cattive. Scopri come prenderti cura della tua salute e diventare felice.