6 alimenti consigliati per le persone che hanno la sindrome dell'intestino irritabile

  • Henry Lester
  • 0
  • 3492
  • 742

La sindrome dell'intestino irritabile è un fastidio, perché a seconda di ciò che mangi finirai per sentirti male.

Quindi è essenziale seguire una dieta equilibrata, ma allo stesso tempo adatta alle tue condizioni. In questo articolo imparerai i migliori alimenti per il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile e, inoltre, vari consigli per affrontare la situazione..

Cosa devo mangiare se ho la sindrome dell'intestino irritabile?

Questa domanda è molto comune tra le persone che soffrono di sindrome dell'intestino irritabile. Se questo è il tuo caso e vuoi invertire la situazione, questi sono gli alimenti che non dovrebbero mancare nella tua dieta:

1. Avocado

Di origine messicana e ampiamente consumato in America Latina, L'avocado ha molte proprietà che migliorano il sistema digestivo, nonché i sistemi nervoso e cardiovascolare..

Per quanto riguarda i benefici del funzionamento intestinale, vale la pena notare che fornisce una grande quantità di fibre solubili, potassio, vitamina B6, magnesio e calcio. Pertanto, tutti questi nutrienti servono a regolare e proteggere la flora intestinale..

Inoltre, l'avocado è buono per le persone con diarrea in quanto fornisce una buona dose di elettroliti.. È anche ottimo per calmare l'ansia e lo stress, che causano un maggiore disagio nei pazienti con sindrome dell'intestino irritabile..

Puoi mangiare la tua polpa schiacciata o affettata.

Leggi anche: 11 rimedi naturali che puoi preparare con l'avocado

2. Quefir

Si chiama in molti modi (come lo yoka) ed è un composto di batteri e lievito avvolto in una matrice.

Lo scopo principale del consumo di quefir è quello di introdurre nel corpo alcuni microrganismi che rafforzano la flora intestinale., come nel caso dei lattobacilli o del lattococco, per esempio. Il modo più popolare di mangiare questo cibo è in una specie di latte (come uno yogurt liquido).

Inoltre, è indicato anche per le persone intolleranti al lattosio. Il quefir d'acqua è raccomandato poiché le sue proprietà raggiungono l'intestino più puro e non ne perdono la qualità.

3. Mandorle

Sicuramente sapevi già che le noci come le mandorle aiutano a ridurre la fame o l'ansia tra i pasti.. Quindi, quando sei troppo occupato con il lavoro o i compiti, mangia una manciata di questo cibo sano (noci e noccioline sono perfette).

Hanno il potere di ridurre lo stress, l'ansia e la depressione. E per quanto riguarda il colon irritabile, sono buoni per migliorare i movimenti intestinali poiché hanno un buon contenuto di potassio e magnesio. Fornisce inoltre le fibre necessarie per evitare la costipazione..

4. Salmone

È considerato uno dei migliori pesci che possiamo consumare. E in questo selezionato gruppo di pesci "blu" ci sono anche tonno, sardine e acciughe, per esempio.

Il salmone è un'ottima fonte di proteine ​​e acidi grassi omega 3 che aiutano a ridurre il colesterolo..  E come se fosse piccolo, questo pesce offre ancora vitamina D e magnesio, perfetti per alleviare i disturbi intestinali e migliorare l'assorbimento del calcio.

Quindi mangia pesce azzurro almeno due volte a settimana.

5. Avena

Una colazione senza farina d'avena non è una colazione. Questo perché è uno dei cereali più completi che possiamo trovare e ci aiuta ad aumentare i livelli di energia fin dalle prime ore del mattino..

In questo modo, fornisce carboidrati a combustione lenta che ci tengono sazi per diverse ore..

Contiene fibre solubili che combattono la costipazione, stimolano i movimenti peristaltici e proteggono la flora intestinale. Oltre alla possibilità di consumare avena cruda con latte, succo di frutta o yogurt, puoi gustarlo anche in zuppe e vitamine, oppure utilizzare per impanare verdure o carne..

Vedi anche: Farina d'avena, un rimedio naturale per curare l'ansia

6. Banana

Questo frutto (così come la mela e la papaia) è molto buono per chi ha la sindrome dell'intestino irritabile. Ha molte proprietà grazie al suo alto contenuto di potassio, magnesio e vitamine del gruppo B..

La banana funziona come rilassante naturale e stimolante digestivo.. Inoltre previene il verificarsi di colite ulcerosa e tratta i problemi intestinali..

Quali alimenti dovrei evitare se ho due punti irritabili?

Sai già quali alimenti aiutano a curare la sindrome dell'intestino irritabile. Ora devi conoscere quelli da evitare in modo da non subire le conseguenze o peggiorare l'immagine:

  • Cereali: grano, orzo e segale;
  • Frutta: pera, anguria, ciliegie, more, mango e pesca;
  • Verdure: cipolla, aglio, carciofi, asparagi, barbabietole, cavoletti di Bruxelles, broccoli, cavolfiori, porri e funghi;
  • Legumi: piselli, lenticchie, fagioli, ceci e fagioli bianchi;
  • Latticini: principalmente formaggi e latte non scremato;
  • Miele: e tutti i suoi derivati ​​(polline, pappa reale, ecc ...).

Suggerimenti per migliorare la sindrome dell'intestino irritabile

Oltre a seguire una dieta corretta, le tue abitudini possono portare a un miglioramento delle tue condizioni (o del contrario). Presta attenzione a questi suggerimenti:

  • Non mangiare fino a quando non sei soddisfatto. Smetti di mangiare cibo appena prima che sia pieno.
  • Masticare lentamente. Se mangi o deglutisci il cibo senza masticare, il cervello sarà lento a ricevere il messaggio che lo stomaco è già pieno.
  • Riduci del 25% ciò che mangi. Mangia una certa quantità di cibo ogni giorno. Prepara ogni piatto 1/4 in meno. Ad esempio, invece di 4 fette di pane, mangia 3.
  • Aumenta la frequenza dei pasti. Invece di mangiare 2 volte in abbondanza, è meglio mangiare 5 volte, ma in misura minore.
  • Non sdraiarsi subito dopo aver mangiato. Non importa se hai mangiato una festa (che non è raccomandato) o hai cenato. Quindi lascia passare almeno 1 ora prima di andare a letto, giorno e notte..
Tè allo zenzero e camomilla per il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile



Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Una rivista sulle buone abitudini e la salute.
Impara come sviluppare buone abitudini e rinunciare a cattive. Scopri come prenderti cura della tua salute e diventare felice.